warning icon
YOUR BROWSER IS OUT OF DATE!

This website uses the latest web technologies so it requires an up-to-date, fast browser!
Please try Firefox or Chrome!

CATEGORY ARCHIVES


NEWS

Si rimette in allegato la Circolare di Studio che si propone di passare in rassegna le principali misure fiscali contenute nel Decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34 (noto come “Decreto Rilancio”) emanato dal Governo per la gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

CIRCOLARE Maggio 2020: Scarica .PDF


La presente circolare si propone di passare in rassegna le principali misure contenute nel Decreto-legge 8 aprile 2020, n. 23 (c.d. “Decreto Liquidità”) emanato dal Governo per la gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, per l’accesso al credito per le imprese ed in materia fiscale e societaria.

CIRCOLARE Aprile 2020: Scarica .PDF


La presente circolare si propone di passare in rassegna le principali modifiche apportate dalla Legge 24 aprile 2020, n. 27, di conversione del Decreto-legge 17.03.2020, n. 18 (c.d. “Decreto Cura-Italia”), alle misure fiscali emanate dal Governo per la gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. Nella Circolare sono riprodotte le principali misure fiscali nella versione originariamente introdotta dal Decreto Cura- Italia e le relative modifiche apportate dalla Legge di conversione.

CIRCOLARE 03/2020: Scarica .PDF


Scopo della due diligence è quello di accertare se vi siano elementi di criticità che possano compromettere il buon esito di  una trattativa e deve rispondere ai seguenti quesiti:

a) L’affare programmato è conveniente?
b) Qual è la struttura dell’operazione più idonea?
c) Quali sono gli elementi utili per definire il prezzo?
d) Quali sono le garanzie e le condizioni contrattuali da prevedere?
(altro…)


Il Trust non ha una disciplina civilistica interna, ma trova la propria legittimazione in seguito all’adesione dell’Italia alla Convenzione dell’Aja del primo luglio 1985 (resa esecutiva con la Legge n. 364 del 16 ottobre 1989 e in vigore dal primo gennaio 1992).
(altro…)


La società a responsabilità limitata semplificata, in sigla S.r.l.s. è un tipo di società di capitali introdotta dall’art. 2463-bis del Codice Civile, ed è figlia della più conosciuta S.r.l. presentando alcune agevolazioni da un lato e limitazioni dall’altro che ora vedremo in breve. Come la S.r.l. tradizionale anche con la S.r.l.s. è possibile cominciare un’attività imprenditoriale da soli (S.r.l.s. unipersonale), la responsabilità per eventuali debiti della società è limitata al capitale investito e i soci o l’unico socio non rischiano direttamente con i propri beni personali.
(altro…)


Dal 2015 è possibile optare per un regime fiscale agevolato particolarmente conveniente denominato regime forfetario che prevede senza alcun limite di età agevolazioni per quanto riguarda le imposte sui redditi: per i primi cinque anni di attività infatti permette il pagamento di un imposta del 5% su un reddito determinato forfetariamente, sottraendo al totale dei ricavi incassati nell’anno, una percentuale di costi a forfait calcolata sul totale dei ricavi incassati. Dopo cinque anni l’imposta sale al 15%;
(altro…)


Chi ha da molti anni ha una residenza estera e si sposta in Italia può scegliere di attivare la «flat tax sui redditi esteri», una tassa fissa da 100.000 euro l’anno. La norma è operativa  con le istruzioni e una apposita check list messe a punto dall’Agenzia delle Entrate. (altro…)


Egregi Signori,

in ordine all’oggetto siamo a rappresentarVi che lo Studio è in grado di assisterVi offrendo i propri servizi professionali nelle due diligence aziendali o societarie e, dunque, nelle attività di verifica e controllo dei profili societari, contrattuali, contabili, fiscali e del lavoro sottese alla potenziale acquisizione aziendale o delle quote societarie di una società.

L’attività consisterà segnatamente nell’analisi di tutte le informazioni relative all’impresa con particolare riferimento alla struttura societaria ed organizzativa, al segmento di mercato occupato, ai fattori critici, alle strategie commerciali, alle procedure gestionali ed amministrative, ai dati economici e finanziari nonché agli aspetti fiscali e legali.

I professionisti di riferimento sono il Dott. Marco Triolo ed il Dott. Massismo Arnone che si occuperanno di effettuare le valutazioni preliminari presso il nostro ufficio.

Studio Arnone
C.so Trieste 38
00198 Roma
T: +39068555080-8845100
M: 3477166880
marco.triolo@studioarnone.com


Egregi Signori,

in ordine all’oggetto siamo a rappresentarVi che l’articolo 1, comma 998 della Legge n. 205 del 27 dicembre 2017 riapre nuovamente i termini per la rideterminazione del valore delle partecipazioni in società non quotate, posseduti alla data del 1° gennaio 2018.

Per il perfezionamento della procedura sarà necessaria la redazione ed asseverazione di una perizia giurata nonché il versamento dell’imposta sostitutiva entro il 30 giugno 2018 (della prima rata in caso di dilazione). Le partecipazioni interessate alla rivalutazione sono quelle possedute da persone fisiche per operazioni estranee all’attività di impresa (nonché per le società semplici, società ed enti ad esse equiparate di cui all’articolo 5 del TUIR, enti non commerciali per i beni che non rientrano nell’esercizio di impresa commerciale e soggetti non residenti senza stabile organizzazione in Italia). In particolare la predetta normativa permette di rivalutare le partecipazioni, detenute in società non quotate in mercati regolamentati, possedute alla data del 1° gennaio 2018, a condizione che entro il 30 giugno 2018 venga redatta ed asseverata la perizia di stima e versata l’imposta sostitutiva stabilita nella misura dell’8% (sia in relazione alle partecipazioni qualificate, che per quelle non qualificate).

La rivalutazione della quota è finalizzata a sterilizzare la tassazione delle plusvalenze emergenti in sede di cessione della stessa, altrimenti tassabili ai sensi dell’art. 67 del TUIR: la normativa consente infatti in tale ipotesi di assumere quale valore iniziale fiscalmente riconosciuto il valore della partecipazione rivalutata. In definitiva, scopo della rivalutazione delle quote di partecipazioni in società è quello di conseguire un legittimo ed ingente risparmio fiscale in vista della cessione delle stesse. Si rammenta, inoltre, che a partire dal 1° gennaio 2019, per effetto di nuove disposizioni in tema di prelievo fiscale sulle componenti finanziarie, le plusvalenze verranno assoggettate ad imposta sostitutiva del 26%.

In conclusione, si precisa che lo Studio è in grado di assisterVi in tutti i passaggi delle procedure descritte offrendo i propri servizi professionali: nella predisposizione della perizia giurata di stima, nella rivalutazione fiscale delle quote societarie ed, altresì, nella materiale cessione delle quote (soltanto nel caso di S.r.l.), in sostituzione del più costoso intervento notarile.

I professionisti di riferimento sono il Dott. Triolo ed il Dott. Vittorio Arnone che si occuperanno di effettuare le valutazioni preliminari presso il nostro ufficio.

Studio Arnone
C.so Trieste 38
00198 Roma
T: +39068555080-8845100
M: 3477166880
marco.triolo@studioarnone.com


- PAGE 1 OF 2 -
loading
×